Artista faentino la cui straordinaria ricerca merita una (ri)scoperta.

Per Augusto Betti (1919-2013) l'arte è stata un percorso filosofico e spirituale, che l'ha condotto ad una comprensione molto profonda dei misteri della vita e del mondo.

Apprezzato da suoi illustri coevi - tra cui il critico d’arte Giulio Carlo Argan, il grande artista Lucio Fontana, il fondatore del Centro Pio Manzù Gerardo Filiberto Dasi - per ritrosia, modestia e carattere il lavoro di Betti è rimasto per lo più sconosciuto. Una ricerca proiettata al futuro, che affonda le radici nel periodo storico in cui è stata intrapresa ma allo stesso tempo attualissima che ora, grazie alla mostra "Trasversale • Pulsazione • Ritmo", Paradisoterrestre auspica venga giustamente riconosciuta.

Leggi la bio completa

Augusto-Betti

Paradisoterrestre presenta una retrospettiva dedicata all’artista faentino Augusto Betti (1919-2013). L’intento della mostra negli spazi della Galleria Paradisoterrestre è offrire al pubblico l’opportunità di (ri)scoprire questa straordinaria figura, la cui incredibile produzione tra arte e design - sempre affiancata dall’insegnamento - è rimasta per lo più sconosciuta.

In mostra le prime sperimentazioni artistiche con opere della serie "cassette" (1959-1961), le sculture in resina e vetroresina "Pulsazioni" (1964), "Scatola dei sentimenti" (1964), "Struttura equilibrante" (1964), "Obelisco" (1965), "Ballerina" (1965), "Vibrazioni" (1967), "Orgonoscopio" (1967), "Camera con lenti" (1969); tra le opere di design: la riedizione Paradisoterrestre della poltrona "Noodle" presentata in anteprima, sedia e tavolo "Austere" (1967), sedia "Foemina" (1967), poltrona e divano "Prisma" (1971), sedia "Ciclope" (1972).

Comunicato stampa

“Trasversale” • “Pulsazione” • “Ritmo”

Si ringraziano: Cristiana Betti e Sergio Callegari; Arch. Silvia Maggi e Bianca Sangiorgi. Con il patrocinio del Comune di Faenza.

Paradisoterrestre-Exhibition-Augusto-Betti-Trasversale,-Pulsazione,-Ritmo
Paradisoterrestre-Exhibition-Augusto-Betti-Trasversale,-Pulsazione,-Ritmo
Paradisoterrestre-Exhibition-Augusto-Betti-Trasversale,-Pulsazione,-Ritmo
Paradisoterrestre-Exhibition-Augusto-Betti-Trasversale-Pulsazione-Ritmo-Orgonoscopio-1967
Paradisoterrestre-Exhibition-Augusto-Betti-Trasversale-Pulsazione-Ritmo-design-objects-1967

Augusto Betti
Poltrona Noodle

Prima produzione: Habitat Sintoni, 1967
Edizione Paradisoterrestre 2022

Materiali: poliuretano sagomato, metallo e legno multistrato; rivestimento in lana pettinata Kvadrat/Raf Simons
Dimensioni: L 74 P 60 H 68 cm

ph. Mattia Tonelli

Augusto Betti
Genesi, 1960
Materiali: cassetta in legno, inserti metallici e tulle, vetro
Dimensioni: L 75 H 75 P 11 cm

Augusto Betti
Qui, ora, 1959
Materiali: cassetta in legno, vetro e segni di vernice
Dimensioni: L 75 H 75 P 11 cm

Augusto Betti
Senzanome, 1960/1961
Materiali: cassetta in legno, vetro
Dimensioni: L 75 H 75 P 11 cm

ph. Mattia Tonelli

Augusto Betti
Scatola dei sentimenti, 1964
Dimensioni: 51,5 x 30 x 30 cm

Augusto Betti
Ballerina, 1965
Dimensioni: 43 x 34,5 cm

Augusto Betti
Struttura equilibrante, 1964
Dimensioni: 78,5 x 78,5 x 19,5

Augusto Betti
Pulsazioni, 1964
Dimensioni: 39 x 151,5 x 23,5 cm

Augusto Betti
Obelisco, 1965
Dimensioni: 65 x 213 x 65 cm

ph. Mattia Tonelli

Augusto Betti
Orgonoscopio, 1967

Materiali: scultura in vetroresina, lenti, rete metallica
Dimensioni: 159 x 179 x 40 cm

Guarda il video

ph. Mattia Tonelli